Ispezione a Raggi X per prodotti sfusi: il sistema che mancava ora c’è

16 Set , 2021 Featured,News

Ispezione a Raggi X per prodotti sfusi: il sistema che mancava ora c’è

Ne parliamo con Matteo Bandini, Food & Packaging Business Development Manager di FT System

 

Analizzare materiali sfusi come riso, caffè, legumi e cereali ed essere in grado di individuare i corpi estranei indesiderati, è una delle principali sfide che i produttori del settore Food si trovano ad affrontare in produzione. Grazie alla tecnologia sviluppata da Pen-Tec, FT System è oggi in grado di rispondere in modo vincente a queste esigenze, con il nuovo sistema di ispezione a Raggi X per prodotti sfusi da tubazione. Abbiamo approfondito il tema con Matteo Bandini, Food & Packaging Business Development Manager, che ci ha spiegato la rivoluzione portata sul mercato da questo sistema.

 

A quali tipologie di cliente si rivolge questa soluzione?

Il nuovo sistema a Raggi X Bulk è ideale per le aziende che ricevono il prodotto allo stato grezzo, direttamente dalle aree di coltivazione e si occupano della fornitura di legumi, cereali, caffè, riso. Queste aziende devono effettuare le prime fasi di pulitura del prodotto, che precede la fase di lavorazione e confezionamento; questo comporta che debbano affrontare diverse problematiche legate alle dimensioni ridotte del prodotto, all’alta velocità della linea, alla pulizia e alla presenza di corpi estranei non sempre facili da individuare. In questo modo gli inquinanti vengono eliminati già nelle prime fasi di lavorazione del prodotto.

 

A quali esigenze risponde il nuovo modello di X Ray per prodotto sfuso?

Il sistema a Raggi X Bulk per prodotti che arrivano da tubazione è una soluzione innovativa nel settore dei prodotti sfusi, nel quale fino ad ora si tendeva ad intervenire con sistemi a nastro, quindi cambiando il naturale flusso del prodotto.  Con questa soluzione, a differenza dei trasportatori a nastro, è possibile distribuire in modo efficace il prodotto e uniformarne lo spessore durante la fase di ispezione. Anni di ricerca e studio del mercato, ci hanno permesso di sviluppare un sistema compatto che si inserisce perfettamente in linea senza stravolgimenti, restando contenuto nelle dimensioni e orientato alla caduta verticale del prodotto. Con questo sistema siamo riusciti rispondere in modo vincente a tutte le problematiche legate a queste linee di produzione (dall’alta velocità alle grandi quantità di prodotto) in un modo innovativo e unico sul mercato.

 

Come mai in questo tipo di settore è necessario un controllo a Raggi X?

Il produttore effettua la pulizia del prodotto tramite torri di pulitura. Durante questa fase vengono eliminati residui quali polveri, terra e così via; in un secondo momento il prodotto viene fatto analizzare dalle selezionatrici ottiche per la cernitura, in grado di individuare ed eliminare prodotti non idonei ed eventuali inquinanti. Il sistema Raggi X si pone a seguito di queste tecnologie integrandole e completandole: grazie all’alta sensibilità del sistema che rileva la densità dei prodotti, è possibile individuare inquinanti di piccole dimensioni come metalli, vetro, plastiche ad alta densità e sassi, spesso equivalenti per forma e colore al prodotto, eliminando ulteriori corpi estranei che altrimenti non sarebbero rilevabili.

 

Quali sono le novità rispetto al modello di Raggi X per prodotti sfusi su nastro?

Innanzitutto, questo sistema è in grado di gestire in modo efficiente le grandi quantità di prodotto che attraversano la linea di produzione a velocità molto elevate, evitando situazioni di fermo linea dovute ad accumulo prodotto o residui. Questo è stato possibile grazie allo sviluppo interno del sensore e dell’elettronica di elaborazione dell’immagine, oltre alla realizzazione di un design macchina in grado di ridurre la sezione di controllo. In secondo luogo, è stato sviluppato in modo da rispettare gli standard dell’hygienic design, eliminando l’accumulo di polveri e residui di prodotto e agevolando gli interventi di manutenzione e pulizia. Particolare attenzione è stata riposta nel consentire cambi formato pressoché istantanei, semplicemente agendo sull’HMI dello strumento, attraverso il menu di cambio prodotto. Il sistema si adatta automaticamente per ricevere un prodotto diverso, per portata, sezione, forma, densità. Altro punto di forza è la riduzione degli ingombri, che permette l’installazione della soluzione in linea anche in presenza di spazi ridotti.

 

Quali sono i vantaggi per il produttore?

L’ispezione e lo scarto ad alta velocità e il design interno del sistema a Raggi X che prevede una sezione di controllo ridotta, fanno in modo di ridurre al minimo gli scarti e le rilavorazioni; i prodotti scartati vengono indirizzati in una vasca di raccolta che permette al produttore di intervenire su eventuali nuove lavorazioni o analisi. Le immagini dei prodotti scartati vengono registrate e archiviate digitalmente.  Inoltre, il sistema si colloca nella gamma di impianti automatizzati ed è quindi possibile gestire da remoto tutte le operazioni di cambio ricetta e formato, controllo e gestione della linea. Il sistema risponde alle linee guida dell’Industria 4.0 garantendo una totale interconnessione dei sistemi. Rimuovere i corpi estranei fin dalle prime lavorazioni risulta fondamentale per salvaguardare il consumatore finale, proteggere le macchine di lavorazione delle materie prime ed evitare che le fasi successive di frantumazione, rendano gli inquinanti più difficili da rilevare. Questi sistemi innovativi rappresentano quindi il miglior strumento per garantire la supply chain.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *